Cos'è il cross docking?

Cross docking
5 Febbraio, 2021

Il cross docking è una tecnica logistica basata sulla distribuzione diretta dal punto di produzione al cliente. In altre parole, riduce il tempo e il costo della movimentazione intermedia dei materiali ed elimina la necessità di stoccare i prodotti nel magazzino.

Normalmente, c'è un centro di distribuzione intermedio, dove la merce non viene immagazzinata ma preparata per la spedizione immediata. Cosa significa questa eliminazione dei punti intermedi? La conseguenza diretta dell'eliminazione di punti come il magazzino è una riduzione significativa dei costi logistici. Ma perché il cross docking è lontano da essere la tecnica standard? La ragione è che questo sistema è adatto solo per un certo tipo di merci. Questo è il caso dei prodotti deperibili, come il latte fresco o la frutta a maturazione rapida, che per loro natura richiedono la distribuzione più veloce possibile.

Uno degli esempi più grafici è quello della stampa quotidiana, che va dalle presse ai distributori senza stoccaggio. Questa tecnica logistica può anche essere usata, per esempio, con prodotti che sono molto richiesti e possono essere distribuiti direttamente dal luogo di approvvigionamento o produzione ai clienti finali.

 

Caratteristiche del cross docking

Nessuna merce in magazzino

Teoricamente, nel cross-docking, l'intermediazione del magazzino scompare o non interviene affatto. In questo modo, spariscono anche i costi di affitto e mantenimento di un magazzino, così come quelli generati dalla merce in magazzino.

Ad ogni modo, non avere merci in magazzino può anche essere un grande svantaggio a livello organizzativo e specialmente quando c'è un'alta domanda.

Meno manipolazione

I punti intermedi attraverso i quali i prodotti passano nel loro viaggio verso il cliente sono ridotti. Questo significa meno manipolazione della merce e meno rischio che il prodotto venga danneggiato o perso nel processo di distribuzione.

Costi di mano d'opera ridotti

C'è meno manipolazione e meno lavoro nel processo logistico. Questo riduce l'inventario e i costi di manodopera per la ricezione delle merci, il prelievo degli ordini o il carico e lo scarico.

Per casi molto specifici

Bisogna infine sottolineare che questa tecnica può essere utilizzata solo in casi molto specifici, poiché dipende fortemente da tre fattori:

  • Tipo di prodotto: come merci deperibili o giornali. Grazie alla loro tipologia, sono ideali per il cross docking.
  • Domanda del prodotto: questa tecnica di solito funziona bene con prodotti che sono molto richiesti. Quando la domanda si riduce, è quasi sempre necessario poter disporre di un magazzino per conservare lo stock di prodotti che abbiamo già prodotto.
  • Equilibrio tra capacità di produzione e domanda: oltre alla domanda, bisogna tenere conto della capacità di produzione per cercare di raggiungere un equilibrio.

In conclusione, il cross docking può generare risparmi significativi sui costi. Tuttavia, per realizzare questo processo logistico sono necessari un'ottima coordinazione e il prodotto giusto, dato che per le sue caratteristiche è difficile da applicare a tutti i tipi di merci.

Invio GRATIS a partire da 250 €
Pagamento 100% sicuro
Invio in 5-7 giorni
+39 02 2180 6759

Lun. - Gio. 9 - 17:30 ore | Ven. 9 - 16 ore

Menú pie de página italiano

Invio GRATIS a partire da 250 €*
Pagamento 100% sicuro
Invio in 5-7 giorni