Cos'è l'acciaio galvanizzato?

Cos'è l'acciaio galvanizzato?
14 Maggio, 2021

L'acciaio galvanizzato è presente nella nostra vita quotidiana, molti dietro i muri, negli elementi di costruzione o nei tubi. Ma è anche visibile, in elementi che vanno dai mobili ai fili, tra molti altri. In questo post parliamo della definizione di acciaio galvanizzato e di cos'è questo processo che lo rende più resistente alla corrosione e più durevole.

 

Cos'è l'acciaio galvanizzato?

L'acciaio galvanizzato è un elemento in acciaio rivestito con diversi strati di zinco in un processo che aiuta a proteggere il pezzo dalla ruggine.

Grazie alle sue proprietà, l'acciaio galvanizzato è usato in tutto, da fili e cavi alla costruzione di mobili robusti come gli scaffali metallici. Nella nostra vita quotidiana lo troviamo in tubi, lamiere, bulloni, dadi, corrimano o anche in elementi di segnalazione. È anche ampiamente utilizzato nel settore delle costruzioni, delle ferrovie, dell'industria, delle telecomunicazioni e delle linee elettriche.

 

Cos'è la galvanizzazione?

La galvanizzazione è un processo che consiste nel rivestire l'acciaio e il ferro con uno strato di zinco per proteggerlo dalla corrosione atmosferica.

La galvanizzazione (o galvanizzazione) deve il suo nome al fisico e medico italiano Luigi Galvani, che dimostrò con i suoi esperimenti che un metallo può essere rivestito con un altro, a patto che sia il metallo con la carica maggiore a depositarsi sul metallo con la carica minore.  Questa scoperta diede poi il via al processo di galvanizzazione, un processo elettrochimico che permette di rivestire un metallo con un altro attraverso diversi processi.

Come si svolge il processo di galvanizzazione?

La galvanizzazione è il processo di dare una protezione superficiale di zinco all'acciaio o ad altre superfici metalliche.

Il processo di zincatura più popolare è la zincatura a caldo, conosciuta anche come zincatura a bagno, perché consiste nell'immergere l'acciaio in un bagno di zinco fuso a circa 450ºC. Durante questa immersione, una reazione di diffusione ha luogo tra lo zinco e l'acciaio, formando diversi strati di lega, che sono coperti da uno strato esterno di zinco.

La cosiddetta "zincatura a freddo" consiste nel rivestire la parte in acciaio con vernici ricche di zinco utilizzando pistole e pennelli. Il risultato non è così durevole come il processo di immersione a caldo.

 

Vantaggi dell'acciaio galvanizzato

1. Resistenza alla corrosione

Come abbiamo visto, durante il processo di galvanizzazione, si formano degli strati di lega che formano una barriera impermeabile tra il substrato di acciaio e la corrosione che avviene nell'atmosfera. Questa protezione impedisce all'umidità, ai cloruri e ai solfuri di danneggiare l'acciaio.

2.    Durata

Il processo di corrosione dello zinco è molto più lento di quello dell'acciaio, e questo dà all'acciaio galvanizzato un grande vantaggio. Come citato dall'Associazione Tecnica Spagnola di Galvanizzazione, a seconda dello spessore del rivestimento e della quantità di elementi corrosivi nell'atmosfera, può durare:

  • 100-150 anni: in ambienti rurali
  • 50-100 anni: in ambienti industriali e costieri
  • 25 anni: in ambienti molto corrosivi

3. Senza manutenzione

La lunga durata di vita dell'acciaio galvanizzato esente da manutenzione lo rende un'opzione attraente dal punto di vista del rapporto costi-benefici. Il suo costo iniziale non è molto più alto di quello della pittura, ma non richiede manutenzione. In ogni caso, utilizzare la galvanizzazione e la verniciatura è un'ottima idea per aumentare ulteriormente la durata dell'acciaio galvanizzato.

4.    Manovrabile

Infine, tra i molti vantaggi dell'acciaio galvanizzato c'è la sua flessibilità: può essere saldato, imbullonato, verniciato e combinato con tutti i tipi di pezzi.

Invio GRATIS a partire da 250 €
Pagamento 100% sicuro
Invio in 5-7 giorni
+39 02 2180 6759

Lun. - Gio. 9 - 17:30 ore | Ven. 9 - 16 ore

Invio GRATIS a partire da 250 €*
Pagamento 100% sicuro
Invio in 5-7 giorni